L’agognata pensilina…

ho un sassolino nella scarpa ottovolante

Vorrei portare all’attenzione dei lettori di Otto…volante ed alla ns Amministrazione Comunale una cosa che forse non e’ cosi’ evidente a meno che non si faccia parte dello stuolo di utenti ed occasionali turisti dei bus APT per Lerca, Sciarborasca, Capieso e Beuca.

Non c’’è’ una copertura dalla pioggia e dal vento per chi attende al capolinea.

Sono state fatte ben due costruzioni che possono sembrare cabine per l’’attesa e invece sono solo scale per il parcheggio interrato.

Sappiamo bene che vento terribile e che sole cocente possa esserci sul piazzale di attesa eppure i viaggiatori non possono ripararsi in alcun modo.

Devono rimanere li’ sotto alla eventuale pioggia se non fosse per un piccolo cornicione di circa mezzo metro che contorna il gabbiotto delle scale per i box sotterranei.

Sono andata in Comune a chiedere spiegazioni e mi e’ stato mostrato un progetto già’ fatto per il capolinea con una copertura adeguata ma naturalmente il ritornello è’: non ci sono i soldi per realizzarlo.

So che i tempi sono duri! Ma a fronte di altri lavori che saltuariamente vengono fatti mi viene da pensare che forse e’ solo una questione di priorità, o che forse nessuno dell’Amministrazione Comunale si serve del bus per andare e venire!

Giovanna Castello

 

1 commento su “L’agognata pensilina…

  • Non ne so molto della prassi ma, forse, se la copertora fosse stata inserita nelle opere di urbanizzazione…… ci avrebbe pensato l’impresa costruttrice dei box (Almeno una cosa provvisoria in attesa di una copertura “extragalattica”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *