METEOTTO dal 12 al 18 gennaio

OTTOVOLANTE ACCO

 

Alta affidabilità:

Giovedì-Venerdì:

Quadro generale -> Domani giornata debolmente anticiclonica ma già dalla sera premerà da Ovest una perturbazione atlantica destinata a portare aria più mite e qualche fenomeno piovoso.
Condizioni meteo -> Cieli da molto nuvolosi a coperti domani, con precipitazioni deboli e sparse, dopodomani miglioramento con ampie schiarite; temperature in ascesa, addirittura sopra la media del periodo le massime che arriveranno a toccare gli 11-12°C tra domani e dopodomani, minime nella media su valori di 7-8°C.
Venti e mari -> Ventilazione meridionale domani, prima di libeccio in mattina, poi di scirocco nelle prime ore del pomeriggio, e infine nuovamente di libeccio sino a intensità media-forti; dopodomani venti in rotazione da Nord-Ovest di maestrale. Mare molto mosso, sino ad agitato la sera, poi il giorno dopo in attenuazione, sino a poco mosso.

Media affidabilità:

Sabato-Domenica:

Quadro generale -> Il continuo afflusso di aria di origine artica marittima causerà la formazione di una vasta perturbazione “italiana” con cuore tra Sardegna e Centro Italia, Liguria sottoposta a forte tramontana e nuovo calo delle temperature.
Condizioni meteo -> Cieli tra il sereno e il poco nuvoloso, con qualche annuvolamento in più il Sabato, temperature nuovamente in discesa sotto la media, le diurne si porteranno su valori di 6-7°C Sabato, per poi scendere Domenica a 4-5°C mentre le notturne torneranno prossime allo zero, nell’entroterra attesa anche qualche debole gelata. Sensazione di freddo acuita dal vento di maestrale/tramontana.
Venti e mari -> Venti di Maestrale Sabato di moderata intensità, poi di Tramontana Domenica sempre di intensità media. Mare “stirato” dai venti settentrionali, ovvero increspato in superficie ma con onde piccole.

Bassa affidabilità:

Lunedì, Martedì e Mercoledì:

Quadro generale -> Situazione incancrenita, l’Azzorre spingendo verso Est in zona britannica-scandinava causerà il risucchio di aria più fredda e di remota origine russa da parte della perturbazione italiana, facendola rigenerare, potrebbe essere l’occasione per vedere la neve nelle nostre zone.
Condizioni meteo -> Cieli poco nuvolosi Lunedì, nuvolosità in aumento Martedì con nubi via via più spesso, Mercoledì causa la ritornante perturbata potremmo assistere a nevicate sino a bassissima quota di intensità debole-moderata, con possibili sconfinamenti sino alla costa. Temperature ancora in lieve diminuzione, sino a valori sino a 5 gradi sotto media, le diurne stenteranno a superare i 3-4°C per poi scendere addirittura a 1°C Mercoledì, notturne prossime allo Zero sulla costa mentre sono attese gelate moderate nell’entroterra con valori di -1/-2°C.
Venti e mari -> Totale dominio dei venti di tramontana, che saranno di debole intensità Lunedì, per poi divenire di moderata intensità Martedì e Mercoledì acuendo la sensazione di freddo. Mare da poco mosso sino a calmo, con le tipiche piccole increspature da tramontana.

Daniel Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *